Che cos’è l’hosting? Che cos’è un VPS e in cosa differisce dall’hosting condiviso?

Fonte:oxfordwebstudio.com

Date le attuali circostanze globali, molte aziende indipendenti hanno iniziato a spostare le loro operazioni quotidiane su piattaforme online e, più specificamente, sui siti web. Sapere come ottenere il tuo sito Web su Internet ed essere consapevoli delle diverse opzioni tra cui puoi scegliere quando lo fai, è estremamente vantaggioso sia per gli imprenditori che per le persone comuni che vogliono semplicemente avviare un blog personale.

Come definisci l’hosting?

Fonte: curvearro.com

Per capire come un sito web diventa attivo e online, dobbiamo prima capire l’essenza di cosa sia veramente un sito web. Una semplice spiegazione è una serie di pagine web interconnesse, tutte contenenti un qualche tipo di contenuto che viene presentato visivamente all’utente, mentre i processi che vengono eseguiti in background rimangono nel “backend” del sito web.

Hosting, invece, si riferisce al server che il sito occupa per essere connesso a Internet. Il server è il luogo in cui viene inizialmente caricato tutto il contenuto del tuo sito web. Successivamente, viene allegato un indirizzo speciale, noto ampiamente come Uniform Resource Locator o URL, seguito da un suffisso di dominio di primo livello (.com, .net, .io e altri). Il sito Web è inoltre dotato di un indirizzo fisico composto da numeri, tuttavia, l’URL viene utilizzato sia nella ricerca che nella visualizzazione sul Web poiché è più facile da ricordare rispetto a una lunga sequenza di numeri interi.

Quali sono i tipi di hosting più popolari?

Fonte: techprevue.com

Ci sono molte opzioni diverse tra cui puoi scegliere in termini di hosting. Tuttavia, i più diffusi sono l’hosting condiviso, i server privati ​​virtuali e l’hosting dedicato, ognuno con i propri vantaggi e svantaggi unici. Tuttavia, anche se sono un’opzione fantastica per aziende e fornitori di servizi su larga scala, in questo articolo non ci concentreremo sui server dedicati a causa della loro natura costosa, ma ci concentreremo sulle opzioni meno costose di hosting condiviso e server privati ​​virtuali in questo articolo.

Che cos’è l’hosting condiviso?

Fonte: digitaltemplatemarket.com

L’hosting condiviso è il tipo di hosting più utilizzato soprattutto perché è anche l’opzione più economica. In termini di vantaggi, può avvantaggiarti sostanzialmente se stai avviando un piccolo sito Web come una pagina di un negozio locale o un blog personale. Inoltre, non è richiesta alcuna esperienza tecnica precedente per essere in grado di utilizzare e gestire il server.

Tuttavia, ci sono un numero piuttosto drammatico di inconvenienti in relazione all’hosting condiviso. Innanzitutto, a giudicare dal nome, è necessario condividere le risorse del server con altri siti Web che si trovano anche su di esso, il che significa che un improvviso aumento del traffico di un sito Web può avere un impatto negativo sugli altri in relazione alla loro velocità di caricamento e in generale tempo di risposta. Se sei un’azienda, non vorrai che i tuoi clienti chiudano rapidamente una determinata pagina o addirittura facciano clic su di essa immediatamente poiché ciò riduce le possibilità di effettuare una vendita. L’esperienza dell’utente è uno dei fattori più importanti non solo in termini di posizionamento nei risultati dei motori di ricerca, ma anche in generale nell’attraversamento del sito Web come utente: personalmente non saresti soddisfatto di una pagina che impiega anni a caricarsi. In secondo luogo, non hai il pieno controllo sulla personalizzazione del tuo server. Di conseguenza, non avrai accesso root diretto né sarai in grado di installare applicazioni e software personalizzati che possono aiutarti a gestire il tuo sito web in modo migliore ed efficiente.

Che cos’è un VPS?

Fonte: webhostadvices.com

In confronto, un server privato virtuale, generalmente indicato come VPS, può offrirti molto di più dell’hosting condiviso pur costando leggermente di più. Un VPS utilizza la tecnologia di virtualizzazione per generare la tua macchina virtuale personale su un determinato server con le tue risorse e opzioni di personalizzazione: è come avere un appartamento in un condominio. Inoltre, hai anche il pieno controllo amministrativo su ogni aspetto del tuo server, il che significa che puoi regolare manualmente le tue risorse, inclusa la potenza di elaborazione, la memoria attiva e l’archiviazione. Un VPS è particolarmente utile se non sei in grado di prevedere la quantità di traffico che otterrà il tuo sito web in quanto puoi pagare per tutto ciò di cui hai attualmente bisogno, ma anche aggiornare in una fase successiva se vedi un coinvolgimento degli utenti più ampio e un maggiore consumo di risorse. È a causa di questa proprietà che i server privati ​​virtuali sono costantemente definiti come facilmente scalabili, che è uno dei loro vantaggi più grandi e ricercati.

Fonte: unic.kg.ac.rs

Inoltre, con il pieno controllo amministrativo, ottieni l’accesso root completo al tuo server, consentendoti di installare software e applicazioni personalizzati che puoi utilizzare ulteriormente per migliorare la gestione del tuo server e del tuo sito web, oltre a essere in grado di regolare e modificare manualmente il tuo sito web File. Sebbene ciò richieda una certa esperienza precedente, la maggior parte dei provider di hosting al giorno d’oggi può offrirti pieno supporto per aiutarti a stabilire e mantenere il tuo server.

Inoltre, aziende come VPSBG offrono servizi, per i quali puoi pagare utilizzando criptovalute come Bitcoin e Litecoin. Avere questo metodo di pagamento alternativo potrebbe anche avvantaggiare un certo numero di persone in tutto il mondo che attualmente non hanno accesso ai sistemi di pagamento tradizionali per un motivo o per l’altro. Inoltre, quando si paga con le criptovalute le tasse internazionali sono anche meno costose in quanto determinate in modo diverso.

VPS o hosting condiviso?

Fonte: fedingo.com

Entrambi hanno vantaggi e svantaggi a seconda di ciò di cui hai bisogno. Se stai cercando di avviare un piccolo sito Web personale o informativo, puoi optare per l’hosting condiviso. Tuttavia, solo per una somma di denaro leggermente superiore, puoi investire in un VPS che ti fornirà molte altre funzioni e possibilità aggiuntive perché con un server privato virtuale ottieni il pieno controllo amministrativo su tutto il tuo server, il che significa che puoi modifica facilmente tutto ciò che desideri. Inoltre, puoi anche acquistare risorse extra quando il tuo server ne ha bisogno piuttosto che dover pagare inutilmente all’inizio. Ancora più importante, con un server privato virtuale non dovresti condividere le risorse del tuo server con altri, il che è in definitiva il suo più grande vantaggio.

Continua a leggere altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!