Come progettare un logo da zero | Guida 2021

Un logo è l’aspetto visivo più importante di qualsiasi marchio. Un marchio senza logo non esiste. È uno strumento che i clienti utilizzano per identificare il tuo marchio. Con tanta importanza data a un logo, come si fa a progettare da zero? Nella nostra guida del 2021, approfondiremo l’argomento e spiegheremo come progettare un logo dal nulla.

Esplora la concorrenza

Questo è il primo e più importante passo quando si progetta un logo. È sicuro dire che non tutti sono designer grafici esperti. La progettazione grafica è un’abilità che viene naturale per alcuni. Per altri, ha bisogno di essere affinato e perfezionato.

Anche se nessuno è perfetto, è probabile che tu abbia difficoltà a progettare un logo da zero per la tua attività. In tal caso, non c’è posto migliore per iniziare che esplorare la concorrenza. In questo modo, stai trovando ispirazione da dove iniziare.

I tuoi concorrenti potrebbero avere un logo scadente o potrebbero avere il migliore del settore. Prendi ispirazione da più concorrenti e pensa ai punti unici di ogni logo.

Fonte: fabrikbrands.com

Scegli uno stile

Una volta trovata l’ispirazione per il tuo logo, il passo successivo è quello di scegliere uno stile. Quando si tratta di scegliere uno stile, c’è un altopiano di stili tra cui scegliere. Alcuni degli stili esistenti sono i seguenti:

• Stile classico

Uno stile classico è un percorso estetico semplice e funzionale. Questo stile potrebbe funzionare molto bene per la tua attività in quanto cattura un aspetto moderno. Tuttavia, un look classico non funzionerà per nessun marchio. Lo stile classico utilizza meno colori contrastanti, caratteri semplici e non va in alcuna direzione stravagante o stupida.

Logo Design 1

Fonte: DesignProficient.com

• Stile retrò

Uno stile retrò è essenzialmente ciò che suggerisce. I loghi retrò o vintage sono tornati alla moda perché sono piuttosto nostalgici. Detto questo, questo stile è piuttosto instabile quando si tratta di tendenza. Prima o poi passerà di moda.

Per progettare uno stile retrò, devi prestare molta attenzione alla personalità del tuo marchio. Un logo retrò funziona solo se la tua azienda ha una storia a sostegno dello stile.

• Stile minimalista

Uno stile minimalista funziona assolutamente. Questo stile è anche uno stile funzionale, moderno e preciso. Implica l’uso dei colori, ma senza bordi. Usa molti spazi bianchi e non entra affatto nei dettagli. Uno stile minimalista sembra elegante, elegante e dice ai clienti che sei al passo con i tempi. Per i nuovi marchi e aziende, uno stile minimalista spesso funziona meglio.

Prima di concludere, ci sono due stili aggiuntivi da scegliere. Il primo è lo stile divertente o eccentrico e puoi avere molta libertà quando progetti il ​​tuo logo. Uno stile divertente o eccentrico, sfortunatamente, funziona solo se la tua attività ruota attorno a un particolare gruppo demografico più giovane.

Il secondo e ultimo stile è lo stile fatto a mano. Funziona solo per marchi o aziende che personificano la qualità artigianale. Nella maggior parte dei casi, uno stile fatto a mano utilizzerà molti aspetti del design dello stile retrò. La differenza è nel modo in cui i clienti percepiscono il tuo marchio. Se si percepisce che un marchio dallo stile retrò ha una storia, uno stile fatto a mano appare giovanile e sofisticato.

Scegliere lo stile del design è spesso la parte più difficile. È probabile che farai fatica a decidere su quella giusta. Per questo motivo, perché non assumere un designer di logo che possa indirizzarti nella giusta direzione? Se sei interessato a questo, assicurati di fare clic qui per entrare in contatto con un designer di logo aziendale freelance di qualità.

Business Needs a Website

Fonte: lthszj.com

Scegliere i colori

Lo stile è importante, ma il colore fa spuntare il logo. Il colore giusto può avere un impatto significativo sull’enfatizzare la personalità del tuo marchio. Un’azienda che produce giocattoli per bambini utilizzerà colori vivaci che si traducono in divertimento.

Ci sono alcune categorie di colori a cui devi prestare attenzione. Nonostante quello che potresti pensare, alcuni colori non funzioneranno per la tua attività. Quindi, ecco alcune cose da considerare.

  • I colori vivaci sono divertenti e funzionano meglio per attività commerciali come i negozi di giocattoli. Il punto centrale dell’utilizzo di colori vivaci è enfatizzare l’elemento divertente della tua attività.
  • Il bianco e il nero sono due colori particolari che funzionano egregiamente insieme. Tuttavia, l’intero punto dell’utilizzo del bianco e nero è quello di enfatizzare un aspetto elegante o minimalista.
  • Un singolo colore farà miracoli per i loghi composti da sole parole. L’unico altro colore su questi loghi è lo sfondo. Nella maggior parte dei casi, lo sfondo dovrebbe essere di un colore contrastante con il colore che usi per le parole.
  • La combinazione di più colori o combinazioni di colori funziona meglio per le aziende che vogliono distinguersi. Lo scopo di scegliere una miriade di colori è far risaltare il design dal resto. Ciò non significa che la combinazione di colori funzionerà per la tua attività.
font

Fonte: bloomberg.com

Scegliere un carattere

Il prossimo passo è scegliere un font. Nonostante quello che molti di voi potrebbero pensare, il carattere gioca un ruolo importante nel modo in cui i clienti percepiscono il tuo marchio. Se il tuo logo è un marchio di lettere o un marchio denominativo, devi dedicare più tempo alla ricerca e alla ricerca del carattere giusto.

Ci sono quattro tipi di caratteri tra cui scegliere. Questi sono caratteri serif, sans serif, display e script. I caratteri serif sembrano più seri. I caratteri sans serif essenzialmente mancano delle grazie utilizzate nel carattere precedentemente menzionato. Lo scopo dei caratteri sans serif è che il carattere appaia più pulito.

I caratteri di script assomigliano ai caratteri scritti a mano. Sebbene questo tipo di carattere si diffonda in più altre categorie, il punto è enfatizzare l’eleganza. I caratteri di visualizzazione sono il gruppo di caratteri più diversificato. Questo tipo di carattere non ha nulla in comune con le numerose sottocategorie esistenti. Scoprirai che i caratteri di visualizzazione potrebbero sembrare minimalisti o decorativi. Non c’è una via di mezzo con i caratteri di visualizzazione.

Fortunatamente, i marchi trovano molto successo con i caratteri di visualizzazione.

LOGO

Fonte: bloomberg.com

Pensieri finali

Dopo aver scelto uno stile, un colore e un carattere, il passaggio successivo è creare un modello del tuo logo. Passerai ore a disegnare il modello perfetto. Ma una volta trovato, dallo a un designer di logo per tradurlo in media digitali.

Continua a leggere altri articoli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!