Tuesday, December 7, 2021
Tutto sulle ultime informazioni


Fascicolo sanitario elettronico lombardia

Fascicolo sanitario elettronico lombardia Rendere digitali i dati e i documenti relativi alla salute personale effettivamente accessibile e condivisibile tra…

By Usman , in Salute Uncategorized , at Novembre 12, 2021

Fascicolo sanitario elettronico lombardia Rendere digitali i dati e i documenti relativi alla salute personale
effettivamente accessibile e condivisibile tra gli appropriati
parti interessate al momento giusto è uno dei modi in cui
L’e-Health può contribuire a migliorare la sicurezza, la qualità e l’efficienza di
cura [1]. C’è stata una crescente attenzione al potenziale
delle cartelle cliniche personali (PHR) per migliorare la manutenzione e
disponibilità dei dati dei pazienti [2]. Nel 2007, una presa di posizione congiunta
dall’AMIA e AHIMA ha sottolineato il valore del personale
cartella clinica (PHR) come “strumento per la raccolta, il monitoraggio e la condivisione”
informazioni importanti e aggiornate sulla salute delle persone o sul
salute di qualcuno loro affidato” [2–5]. La posizione congiunta ha dichiarato: “a
La PHR aiuta le persone a prendere decisioni migliori sulla salute e migliora il
qualità delle cure consentendo loro di accedere e utilizzare le informazioni
che è necessario per comunicare efficacemente con gli altri per quanto riguarda
loro assistenza sanitaria” [3].
Le PHR differiscono sostanzialmente dalle cartelle cliniche elettroniche (EHR) in
che si tratta di raccolte personali di documenti sanitari di un
individuo o famiglia, indipendentemente da quale operatore sanitario
ha creato i documenti. Al contrario, le EHR sono raccolte di salute
e documenti di cura che sono stati creati e archiviati da singole cure
fornitori in forma digitale. L’archiviazione sicura richiesta di EHR
l’informazione è assicurata dall’operatore stesso. Gli EHR sono usati da
gli operatori sanitari come strumenti di pianificazione a supporto della cura
processo, dall’inserimento degli ordini alla gestione dei risultati [6-8].
Considerando che le EHR sono limitate al lasso di tempo in cui un
l’individuo è un “paziente” e richiede cure, i PHR sono “per tutta la vita”
perché il periodo considerato per la raccolta dei documenti è
tutta la vita dell’individuo.
Sebbene i PHR siano collezioni “personali”, i modelli di PHR
sistemi sono eterogenei e variano nella misura in cui
contenuto del record, i dati/documenti caricati e il
i diritti di accesso sono controllati dal paziente o da un’assistenza sanitaria
Nel 2007, il governo italiano ha preso la decisione di spingere
verso l’adozione di un PHR permanente (“Fascicolo Sanitario
Elettronico”, in italiano).
Nella definizione del governo italiano, il PHR permanente consiste
di una raccolta di tutti i documenti informatici relativi al
assistenza sanitaria del singolo cittadino, finalizzata alla piena e
documentazione clinica aggiornata relativa a un paziente disponibile per
qualsiasi operatore sanitario, anche in caso di emergenza,
indipendentemente da quale organizzazione sanitaria abbia prodotto i documenti. Il cittadino è il proprietario di tutti i dati e documenti
incluso nel PHR permanente e ha il diritto di decidere quale
i documenti devono essere inclusi e chi può accedervi. Quindi,
il modello proposto dalla legge italiana può essere considerato una sorta di
“PHR integrato” [11]: il paziente è titolare dei dati sanitari/
documenti e decide chi ha il diritto di accedere alla propria vita
PHR, ma il record viene aggiornato con i documenti creati da
diversi fornitori, senza la mediazione del paziente, durante il
processo di caricamento del documento.
Questo modello differisce da tutti gli esempi di PHR descritti
sopra in diversi modi: (1) non è fornito da una singola assistenza sanitaria
istituzione, ma integra i documenti di tutte le Regioni
fornitori di servizi sanitari; (2) viene aggiornato direttamente con l’originale
documenti, senza la mediazione del paziente e la responsabilità dell’upload; (3) fornisce ai cittadini l’accesso a tutti i documenti
per quanto riguarda la loro salute, e può essere integrato con altri sistemi
fornitura di servizi di prenotazione e informazioni; e (4) è eseguito su a
base pubblica.
In Italia, perché il governo è incaricato di redigere le leggi,
considerando che l’assistenza sanitaria è di competenza delle regioni,
la reale attuazione del PHR permanente è regionale e segue
un documento di linea guida che è stato emesso nel febbraio 2011 [12]. In
particolare, la Lombardia è una delle regioni più avanzate
regioni italiane per quanto riguarda lo sviluppo del sistema informativo sanitario e sociale regionale [13,14], e nel 2010 la
La Regione Lombardia ha avviato lo sviluppo di un PHR a vita intera.
Il PHR permanente sviluppato in Lombardia ora serve
10 milioni di cittadini, e mette a disposizione i documenti clinici per
operatori sanitari quando necessario, rappresentando così un successo
storia nello scenario di adozione della PHR.
Lo scopo di questo lavoro è presentare il sistema PHR permanente di
la regione Lombardia come esempio di implementazione di una soluzione di ehealth in grado di fornire clinica personale
documenti in una prospettiva permanente, integrando diversi operatori sanitari su un vasto territorio

Comments


Lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!