Friday, September 24, 2021
Tutto sulle ultime informazioni


un sistema di corpi celesti come alfa centauri

Un sistema di corpi celesti come alfa centauro Il concetto di un sistema di corpi celesti non è nuovo. È…

By Umair , in Ambiente , at Agosto 2, 2021 Tag:

Un sistema di corpi celesti come alfa centauro

Il concetto di un sistema di corpi celesti non è nuovo. È stato in circolazione per diversi secoli. Tuttavia, è stato usato per la prima volta in astronomia per descrivere la luna e scoperto da Sir Edwin Cayce. Una teoria simile è stata proposta per la prima volta da Sir Martin Davis.

 

Affinché tale teoria funzioni, deve esserci un modo per misurare le posizioni e le velocità dei corpi celesti nel cielo. Questi sarebbero usati per calcolare quanto si muoverà ogni pianeta se fosse posto nella propria orbita. Cayce aveva scoperto che tutti i pianeti si muovono in ellissi, che chiamò Parsecs.

 

Se questi parsec sono stati ridimensionati fino alle dimensioni della terra, sarebbe facile calcolare i movimenti medi. Ma, poiché nessuno dei telescopi in quel momento aveva la capacità, questo concetto non si è abituato. È diventato irrilevante ed è stato relegato per essere solo un’idea. Solo quando la prova osservazionale del movimento delle lune è stata trovata usando un telescopio, la gente ha realizzato l’importanza di un sistema di corpi celesti. Questo era anche il periodo in cui gli astronomi hanno iniziato a utilizzare piatti fotografici.

 

Gli studi telescopici hanno dimostrato che il movimento delle lune non era caotico ma piuttosto ordinato. C’erano solo venti oggetti che si muovono allo stesso tasso, che era una notevole scoperta perché significava che ci deve essere qualche forza che agisce su questo movimento, che ha prodotto la tavola periodica. Quando è stata presa la scoperta, si credeva che il concetto fosse corretto. Tuttavia, è stato riscontrato un problema. Quel problema era il movimento della luna.

 

Fu scoperto che la luna passò attraverso uno dei suoi satelliti. Poiché la luna si stava allontanando dal sole, non era possibile che i satelliti siano fermati e i calcoli sono stati quindi rivisti. I satelliti non si muovevano in realtà con la luna, piuttosto che stavano scivolando più vicini all’equatore, che ha prodotto un effetto sul calcolo. Questo problema è stato scoperto allo stesso tempo che gli astronomi amatoriali hanno iniziato a prendere immagini di lune lontane utilizzando piastre fotografiche.

 

Dopo questa scoperta, è diventato più evidente che è stato necessario un metodo migliore per calcolare le distanze. Una soluzione era usare un sistema di corpi celesti come alfa centauro. Questo è stato reso possibile perché l’equatore non può essere usato per definire un’orbita esatta. Un altro problema è stato l’incertezza delle misurazioni. Poiché un corpo celeste ha una velocità fissa, era impossibile fare una misurazione precisa. Di conseguenza il metodo di un sistema di corpi celesti come i centaperti alfa divenne popolare.

 

Un sistema di corpi celesti come alfa centauro può essere definito come satellitare che orbita in un modo. Ciò consente il calcolo del tempo e della posizione in cui il satellite sarà sovrastante l’influenza di altri satelliti. L’altro importante fattore di un sistema di questo tipo è che può anche determinare la latitudine dalla posizione del satellite. La latitudine dei satelliti sarà influenzata da altri satelliti nel suo sistema, ma gli Alpha Centaurs è unica in quanto il loro sistema consente loro di definire la loro posizione da un punto all’altro. In effetti, uno di questi satelliti sarà esattamente sopra l’equatore mentre un altro sarà al di sotto di esso.

 

È importante notare che non è necessario effettuare calcoli da un modo per il prossimo. Il sistema di Alpha Centaurs utilizza in realtà solo coordinate est-ovest, il che significa che tutte le altre coordinate non possono essere lavorate con. Spetta a te determinare il modo giusto per effettuare i calcoli. Questa informazione non è inclusa in questo articolo, ma le informazioni sono necessarie per una discussione su come funziona questo sistema.

Continua a leggere altri articoli

Comments


Lascia un commento


Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!